Social Innovation

Chattare con Dante (e “interrogare” la Costituzione), classico è smart. Su Telegram

Piersoft Paolicelli
07/01/2016

La Costituzione è la principale fonte del diritto repubblicana, cioè quella dalla quale gerarchicamente dipendono tutte le altre. La Costituzione italiana è una costituzione scritta, rigida, lunga, votata, compromissoria, democratica e programmatica. Vista così, quando ero più piccolo, la vedevo come una di quelle cose talmente lontane che non sapevo neanche se mi sarebbe mai servita nella vita. Oggi ho compreso la sua importanza e soprattutto la sua attualità. Al punto che ho sviluppato un Bot per Telegram Ma non mi sono fermato alla Costituzione. Ho sviluppato un Bot anche per la Divina Commedia. Proprio così, si può “interrogare” Dante sui Canti. E già è nato un gruppo di lavoro sui collegamenti ipetestuali…

LA COSTITUZIONE

Imparare a conoscere la Costituzione aiuta a conoscere la vita sociale. Ma non solo.

Mi sono ricordato che alcune insegnanti che ho conosciuto per la mia attività di formatore sul coding in Puglia, mi hanno parlato della Flipped Classroom e come esempio mi hanno detto: “Spesso abbiamo dato come suggerimento di andare ad ascoltare Benigni che legge e commenta la Costituzione Italiana sul Web per poi discuterne il giorno dopo in classe”.

Mi sono chiesto: “Posso fare qualcosa per portare la Costituzione più vicina a tutti? Per renderla ancora più consultabile? E anche più analizzabile dal punto di vista statistico o semantico o anche per semplice curiosità?”

Mi sono messo all’opera. Ho cercato la Costituzione e per fortuna dopo tanti file PDF ho trovato i vari siti istituzionali (Senato, Camera, Presidenza della Repubblica, Governo, Normattiva) che la forniscono in formato html, quindi che in qualche modo potevo “maneggiare” senza dovermi copiare articolo per articolo la Costituzione.

Ho usato programmi come DataMiner e alla fine ho costruito uno file CSV (Comma Separated Value) cioè un file tabella, in formato aperto e quindi interrogabile da macchine (da un’app per esempio).

Il CSV è un file “aperto” mentre un PDF è un file “chiuso” (così si comprende la differenza che c’è tra veicolare la conoscenza e bloccarla in un cassetto). Ho creato un Bot con Telegram cioè un programma robot che chatta con l’utente dando risposte automatiche su schemi ben precisi. Ed è nata così la CostituzioneItalianBot.

Ho pensato di rendere il Bot il più semplice possibile e dopo un passaggio al volo per un consiglio di Ernesto Belisario, ho deciso di farlo pubblico.

Basta cliccare su Articoli o Ricerca e si hanno delle semplici indicazioni.

In particolare se si digita ad esempio: 1 si riceverà l’Art. 1.

Se si digita %costituzione si avrà l’elenco, lunghissimo, di tutti gli articoli e allegati

Infine digitando ?parola si fa una ricerca per parola.

Quindi sono 3 i comandi: numero, ? e %. Tutto qui.

Il fine è semplice: passare attraverso il digitale, in maniera accessibile a tutti (ricordo che Telegram è per PC o Mac o Linux, per desktop oppure per tutti le piattaforme mobile) cercando di aiutare in questo passaggio delicato: trasformare l’utente fruitore di informazioni in cittadino che diventa consapevole del valore della Costituzione e quindi dei propri doveri e diritti.

LA DIVINA COMMEDIA

Ma si possono utilizzare i Bot in altri campi della conoscenza? Tipo la Scuola? Certo che sì. Il digitale non è per pochi, è per tutti. Così ho sviluppato un altro Bot e ne ho rilasciato uno sulla Divina Commedia. Sì, proprio così. Ma a che serve? Andiamo per ordine. Aprite Telegram e cercate : divinacommediabot.

Potete fare una ricerca per Canto (e vi da l’intero Canto) oppure per parola.

Per esempio inserendo ?Caron avrete tutte le terzine, e relativa collocazione, in riferimento a Caronte. La cosa ha incuriosito alcuni miei amici: critici d’arte, professori di italiano, che mi hanno chiesto se fosse possibile inserire anche hyperlinks di approfondimento sulle terzine famose.

Detto fatto. Stiamo costituendo un gruppo di lavoro per “studiare” Dante in chiave moderna. Già con ?Caron per esempio ho messo i links di Wikipedia. E si apre un mondo infinito…

Gli studenti hanno sempre con sé la Divina Commedia. Possono fare ricerche semantiche con un click . Il gruppo di lavoro inserirà i links a “rimandi” famosi per ogni terzina e conoscendo i professori Mimmo Aprile o Paola Lisimberti questa operazione verrà fatta insieme ai ragazzi dei loro Licei.
Questo innoverà la didattica e sono certo che Fabio Antonio Grasso scoverà tutti i dipinti, le serigrafie, le sculture più famose che ritraggono scene della Divina Commedia e ci farà conoscere la bellezza “hypertestuale” dell’opera dantesca.
«
Insegnare la Divina Commedia usando Telegram? Si, certo – ha commentato proprio Paola Lisimberti – perché Dante è soprattutto parola. E il bot mi restituisce la “parola”, pura, semplice, nuda. Chi insegna la Commedia sa che ha ancora tante cose da dirci e sa anche che Wikipedia e Google non sono così particolarmente funzionali. E un alunno? Spero che mi dica “é bello chattare con Dante”, il quale, credo, avrebbe chattato molto volentieri».
Per Fedele Congedo, architetto, molto attivo in Puglia nei progetti partecipati (anche QUI) «l’operazione è potente. Significa attraversare diversamente la foresta di Dante. E’ il testo impenetrabile e di eccellenza della scuola con cui le persone devono fare i conti quando si formano. Il meccanismo di ricerca su Telegram è da paura. Apre ad una lettura trasversale totalmente nuova e non lineare».
Cosa c’è dietro? Qualche riga in php, tanta passione e il database è su Google Drive. Semplice no?

La Mappa di 1584 Digital Champions

  • Cerca il Digital Champion più vicino

    km
La mappa dei Digital Champions Italiani