Eventi

E’ partito dalla Sicilia (e dalla scuola) il viaggio Rai nell’Italia 2.0

Redazione
16/06/2015

In Abruzzo una startup sui beni culturali per valorizzare arte e territorio. In Sicilia un registro scolastico elettronico social (sempre inventato da una startup) per favorire il dialogo tra docenti, studenti e genitori. E poi ancora, in Emilia Romagna il fascicolo sanitario elettronico, una vera e propria cartella clinica online. In Umbria, a Perugia, un super microscopio che aiuta i ricercatori a studiare una cura per l’emofilia. Mentre in Toscana alla scoperta del sommelier digitale all’incubatore Nana Bianca.
E’ iniziata raccontando queste storie, Italia 2.0, la nuova campagna sociale della Tgr, che fino al 19 giugno vedrà impegnate per le redazioni regionali della Rai. Italia 2.0 è un’iniziativa in collaborazione con l’Associazione Digital Champions.

«Italia 2.0 è il Paese che sta entrando nel futuro. Quello in cui, se non hai un lavoro lo crei e magari diventi anche ricco e crei occupazione per gli altri, come è già successo» ha spiegato QUI il Campione Digitale italiano Riccardo Luna. Italia 2.0 è anche il racconto del Paese in «in cui gli insegnanti si mettono in gioco anche fuori orario per insegnare robotica ai bambini e prepararli per il futuro». Sono anche le storie degli anziani «che usano Internet, contattano il medico su WhatsApp e si sentono meno soli e hanno più aiuti», ha aggiunto.

ABRUZZO – L’AUDIOGUIDA 3D

Quattro soci giovani e abruzzesi. Due obiettivi: valorizzare i beni culturali e favorire l’ingresso dei laureati nel settore. Nasce da queste esigenze l’audioguida in 3D che fa interagire, attraverso un’app, l’opera d’arte con la propria riproduzione. Un incontro tra antichità e tecnologia che supera qualsiasi barriera architettonica. QUI il video.

SICILIA – IL REGISTRO ELETTRONICO SOCIAL

Un registro scolastico elettronico social per favorire il dialogo tra docenti, studenti e genitori è una possibile startup ideata dai ragazzi dell’istituto tecnico industriale Vittorio Emanuele di Palermo. Così la scuola studia le nuove tecnologie per sconfiggere la crisi. QUI il video.

SICILIA – INTERNET CORRE SULLO SMARTPHONE

Sei giovani su dieci accedono ad Internet solo dal telefonino. Inchiesta dell’istituto Demopolis per la campagna della Tgr. QUI il video.

EMILIA ROMAGNA – IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO

Da qualche mese è stato attivato in Emilia Romagna il fascicolo sanitario elettronico, una vera e propria cartella clinica online. Tante le funzioni a disposizioni dei pazienti: sono allo studio nuove implementazioni, specialmente a favore degli anziani. QUI il video.

UMBRIA – IL SUPER MICROSCOPIO PER CURARE L’EMOFILIA

Nei sotterranei del dipartimento di Medicina dell’Università di Perugia un gruppo di ricercatori studia la cura contro l’emofilia. A supportarli uno strumento d’avanguardia come il microscopio a fluorescenza Fret, che consente di osservare da vicino (come mai era stato possibile prima d’ora) una cellula viva. QUI il video.

TOSCANA – IL SOMMELIER DIGITALE

La storia di Nana Bianca, un incubatore di modelli innovativi di business. Uno spazio nel quale 150 ragazzi con un’età media di 25 anni coltivano la propria creatività. Un esempio? Il sommelier digitale che seleziona il vino a seconda dell’occasione per serate dal successo assicurato. In Toscana sono 241 le startup registrate. QUI il video.

TOSCANA – IL MAPPING DI STEFANO TOMASI

Designer, video-artista, illusionista: praticamente un pittore che usa le pareti al posto delle tele, e che per pennelli ha i computer: Stefano Fomasi è il genio toscano del mapping, l’arte della videografica.  QUI il video.

TOSCANA – LA SERRA GALLEGGIANTE

Una serra galleggiante per produrre verdure senza terra, sfruttando il sole e l’acqua salata. Costruiremo le fattorie del mare, spiegano i ricercatori dell’Università di Firenze. QUI il video.

CALABRIA – CATANZARO SMARTPHONE CITY

Una città a portata di smartphone: è Catanzaro, capofila di un progetto per ottimizzare i siti internet a favore dei cellulari. Ma non è questo l’unico servizio online offerto dal comune ai suoi cittadini. QUI il video.

CALABRIA – LA SUPER AZIENDA DI SOFTWARE A CATANZARO

L’azienda di Diego Fasano, la Connexxa, realizza software e app ad alto livello tecnologico (anche cartelle mediche digitali, software di riconoscimento facciale venduto all’aeroporto di Milano). Un fatturato annuo di 4,5 milioni di euro frutto dell’impegno di 19 ingegneri calabresi, tutti giovani e assunti a tempo indeterminato. Il segreto della società, che ha sede nella periferia di Catanzaro, è puntare sul capitale umano. QUI il video.

MARCHE – L’INTUIZIONE E L’IMPRESA DI ENRICO LOCCIONI 

L’intuizione di utilizzare l’energia elettrica per portare l’acqua nelle case. Lavoro, comunità, persone e nuove scoperte i segreti dell’attività di Enrico Loccioni. Un uso della tecnologia per un’impresa apprezzata in tutto il mondo. QUI il video.

TRENTINO – IL CIBO NON SI SPRECA

Ogni italiano spreca 76 kg di cibo all’anno. Prodotti pagati due volte: nel momento dell’acquisto e in quello dello smaltimento. Quando si parla di alimentazione, non si può trascurare nemmeno l’aspetto legato alla qualità. La Fondazione Mach promuove un cibo medio alla portata di tutti. Il presidente Andrea Segrè spiega QUI come.

TRENTINO – LA PRESCRIZIONE MEDICA (LA RICETTA) DIGITALE

La modernizzazione del sistema sanitario passa anche per la ricetta virtuale: un sistema in uso in tutto il Trentino dal dicembre del 2013. Più del 60% delle prescrizioni mediche sono ormai redatte per via elettronica. QUI il video.

VALLE D’AOSTA – LA DIGIVAL

Da Aosta la storia di Digival, un azienda che sviluppa siti Internet. Anche una startup che si occupa di commercio elettronico, con tante iniziative per mettere la tecnologia al servizio del territorio (come i gruppi di acquisto solidale). QUI il video.

VALLE D’AOSTA – LA FUNIVIA HIGH TECH

Dieci minuti di funivia per raggiungere quota 3500 metri sul Monte Bianco. Ben 2000 metri di dislivello in cabine rotanti a 360°, riscaldate e dotate di wifi, che in discesa generano energia utilizzata per alimentare l’impianto. La tecnologia di SkyWay, che ha vinto l’appalto per merito delle sue soluzioni innovative. QUI il video.

VALLE D’AOSTA – NEGOZI 2.0 AD AOSTA

Sfruttare internet per promuovere attività e iniziative in un periodo di crisi dei consumi. Nel 2012 un gruppo di giovani commercianti di Aosta ha ideato un sito, dal quale è nata un’app, per localizzare i negozi della città. Un successo al quale hanno contribuito i social network. QUI il video.

LIGURIA – SAVONA COWORKING

Lavorare fianco a fianco per conoscere altre persone e apprendere nuove competenze. Chi decide di condividere lo spazio di lavoro, quindi, non lo fa soltanto per ridurre le spese. Nelle grandi città il coworking esiste da anni, ma adesso si sta diffondendo anche in Liguria. QUI il video.

LIGURIA – LA DOGANA 2.0 AL PORTO DI LA SPEZIA

La Spezia: il porto, i traffici, il sistema pre clearing che riduce i tempi di sdoganamento. QUI il video.

MOLISE – MILK END

Tradizione e innovazione. Sono partiti dai prati di Agnone i fine settimana del latte, chiamati Milk end. L’iniziativa è stata promossa da Iam, associazione impegnata nel rilancio del territorio dell’alto Molise. QUI il video.

PUGLIA – VEDETTE DIGITALI SULLE TORRI

A Torre Squillace (presso Nardò, provincia di Lecce) vedette digitali rilevano intrusioni indebite e ospiti sgraditi. Le telecamere sono poste in cima alle sei torri antiche che sorvegliano 32 km di costa. Un sistema sofisticato le collega a una sala operativa pronta a entrare in azione. QUI il video.

PUGLIA – SATELLITI PICCOLI E LEGGERI

Satelliti piccoli ma pronti a competere con i migliori sistemi aerospaziali. L’esperienza di Sitael, a Mola di Bari. QUI il video.

LAZIO – UNA NUOTATA (VIRTUALE) NEL TEVERE

Un’app interattiva creata dal Cnr per realizzare un’installazione di archeologia virtuale. Nel museo di Diocleziano, in piazza dei Cinquecento, un viaggio nel passato consente ai visitatori di tornare indietro fino al tempo in cui visse Augusto, primo imperatore di Roma. Nel Museo di Valle Giulia, invece, si può provare l’emozione di nuotare nel Tevere. Il progetto prevede il coinvolgimento di attori ripresi su un set virtuale e poi inseriti nei luoghi dell’antica Roma. QUI il video.

LAZIO – BANDA ULTRALARGA ALL’UNIVERSITA’ DI CASSINO

Dal 2004 l’Università di Cassino ha scommesso sulla fibra e sul digitale, dando vita ad una dorsale di telecomunicazioni ad altissima velocità. Ricercatori e studenti ringraziano e sfruttano questa opportunità nei laboratori. QUI il video.

LAZIO – LA CHIRURGIA VIDEOASSISTITA

Intelligenza informatica a supporto di quella umana. Nella sanità digitale il medico è aiutato da sistemi di elaborazione in grado di analizzare una grande mole di dati. Epocale il cambiamento nelle sale operatorie, con la chirurgia videoassistita che consente di operare attraverso interventi mini invasivi. QUI il video.

LAZIO – PI CAMPUS

A Roma, nel verde dell’Eur, Marco Trombetti ha fondato Pi Campus, una Silicon Valley in miniatura: 4 villette immerse nel verde, lontano dall’inquinamento acustico. Il posto dove far nascere startup. Marco Trombetti parla anche della sua Translated, società che si occupa di traduzioni (fra le più importanti al mondo) che continua ad assumere giovani talenti.  QUI il video.

PIEMONTE – LA DIGITAL FABBRICATION TRASFORMA L’ARTIGIANATO

Le innovazioni tecnologiche favoriscono la nascita di nuovi mestieri e cambiano quelli tradizionali. Strumenti come le stampanti 3D decuplicano la produzione con costi quasi dimezzati. C’è anche la storia del designer Fabrizio AlessioQUI il video.

LOMBARDIA – UNA APP PER LE EMERGENZE

Il servizio costa al Comune 1200 euro all’anno e serve per annunciare emergenze, guasti ed eventi. Il comune di San Giorgio di Mantova utilizza la tecnologia offerta da una sola piattaforma in grado di assicurare più servizi. Più comunicazione tra istituzioni e cittadini, quindi, ma anche maggiore sicurezza. L’iniziativa è stata apprezzata dal 70% di imprese e privati. QUI il video.

VENEZIA – AL MUSEO CON LA TECNOLOGIA

L’innovazione al servizio della cultura. Alla scoperta delle meraviglie delle Gallerie dell’Accademia di Venezia grazie all’utilizzo dei tablet. QUI il video.

SARDEGNA – L’ARCHIVIO DIOCESANO 2.0

L’Archivio Diocesano di Tempio-Ampurias si apre al mondo con migliaia di documenti anche moltO antichi, disponibili online. QUI il video.

La Mappa di 1584 Digital Champions

  • Cerca il Digital Champion più vicino

    km
La mappa dei Digital Champions Italiani